Blog Metaxy Digital
11 SEO Trends da conoscere per il 2021
Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su twitter

11 SEO Trends da conoscere per il 2021

SEO Trends Digital Marketing

La SEO è senza dubbio una tecnica redditizia per le aziende che dominano con la loro presenza online

Diamo una rapida occhiata ad alcuni SEO Trends da seguire per il 2021.

Il marketing digitale è oramai la forma più potente di comunicazione nell’era attuale raggiungendo potenzialmente oltre 4,66 miliardi di utenti Internet.

Non c’è dubbio che un tale target di utenti risulta un immenso potenziale per ogni azienda, che occorre capitalizzare al meglio attraverso una intensa attività di marketing online.

La SEO diventa quindi un mezzo per cogliere questa grande opportunità poiché la maggior parte del traffico Internet mondiale viene generato attraverso i motori di ricerca.

Ancora più importante, Google è l’attuale leader mondiale nei motori di ricerca, seguito da Bing, Yahoo e Baidu.

Alla luce di queste informazioni, diamo una rapida occhiata ad alcuni importanti SEO Trends 2021.

Secondo un recente rapporto di Safari Digital, i risultati posizionati al numero uno sulla SERP (pagina dei risultati del motore di ricerca) di Google godono di un CTR (percentuale di clic) del 34,36%. Inoltre, il 61% degli esperti di marketing considera la SEO la chiave del successo online.

Inoltre, l’82% delle aziende che hanno sviluppato strategie basate sulla SEO lo ha trovato efficace, mentre le aziende con la presenza migliore in SERP allocano in media il 41% del budget della propria strategia di marketing per investire in SEO.

I top 11 SEO trends del 2021

1.Utilizzare Intelligenza Artificiale per avere un impatto maggiore

BERT (Bidirectional Encoder Representations Transformers) è in circolazione da un paio d’anni ormai, e solo di recente intravediamo in questa tecnologia la potenza che potrà avere per il futuro.

Sviluppato e pubblicato nel 2018 da parte di Google, si tratta di una tecnica basata su rete neurale per la PNL (elaborazione del linguaggio naturale) di pre-formazione. In termini più semplici, può aiutare Google a decifrare il contesto delle parole in una query di ricerca.

Inoltre, il 37% delle aziende e delle organizzazioni utilizza già l’intelligenza artificiale secondo il recente rapporto di Data Prot. Con l’industria dell’AI che dovrebbe guadagnare circa oltre 100 miliardi di euro entro il 2025, non c’è dubbio che la tecnologia lascerà un impatto duraturo sulla SEO.

Attraverso l’utilizzo dell’AI, non saremo solo in grado di creare contenuti più potenti, ma anche di aumentare tempi e modalità di ricerca di parole chiave, massimizzare il Link-Building, e ottimizzare tutte le piattaforme digitali.

Esistono strumenti straordinari come i maggiori Keyword Tools che utilizzano l’intelligenza artificiale per accelerare la ricerca delle parole chiave.

2. UX: Sviluppare e migliorare l’esperienza utente

L’esperienza utente è il punto forte di qualsiasi prodotto o servizio acquistato online. Inoltre, secondo un recente studio di Small Biz Genius, l’88% degli acquirenti online non torna dopo aver avuto un’esperienza utente negativa.

In effetti, il 70% delle aziende online fallisce a causa di esperienze negative degli utenti, motivo per cui i test UX sono fondamentali. Ciò significa anche che è importante fornire un’interfaccia utente attraente ed efficiente.

Alcune delle principali qualità per creare la migliore esperienza utente includono:

  • Tempi di caricamento rapidi
  • Incoraggiare gli utenti a esplorare il sito WEB senza problemi
  • Fornire un’interfaccia facile da navigare
  • Uso adeguato di spazi bianchi, caratteri, video e immagini di alta qualità
  • Aiuto visivo per guidare gli utenti e le loro esperienze (prevedere brevi video di approfondimento)
  • URL e mappa del sito intuitivi
  • Semplificare la progettazione del sito Web in modo da aiutare gli utenti a trovare facilmente funzioni specifiche
  • Sviluppare cruscotti utente utili ed efficaci per i membri registrati

3. Ottienere di più dalla SEO locale

Quando si tratta di marketing digitale, la SEO locale è diventata davvero importante e i risultati locali sono tra i più rilevanti per gli utenti che sono alla ricerca di soluzioni da acquisire.

Ciò ha consentito alle aziende di trarre vantaggio dalla SEO locale. Secondo Chat Meter le ricerche “vicino a me” e “stasera / oggi” sono aumentate del 900% negli ultimi due anni.

In effetti, la ricerca da dispositivi mobile per “apri + adesso + vicino a me” è aumentata del 200%.

E per finire, circa il 46% di tutte le ricerche su Google sono locali.

Ecco alcuni suggerimenti per iniziare a padroneggiare il tuo SEO locale:

  • Creare un account Google My Business
  • Ottimizzare il sito per dispositivi mobili e ricerca vocale
  • Guadagnare con parole chiave locali
  • Approfittare degli elenchi aziendali online
  • Sviluppare contenuti basati su eventi locali, notizie e luoghi specifici della località

4. Implementare il concetto E.A.T.

Per la SEO, EAT significa Expertise, Authority, and Trustworthiness (competenza, autorità e affidabilità). Questi fattori sono menzionati anche nelle Linee guida per il valutatore della qualità della ricerca di Google.

Google afferma di utilizzare strumenti di valutazione della qualità della ricerca di terze parti distribuiti in tutto il mondo e altamente qualificati per fornire riscontri al fine di capire quali modifiche rendono la ricerca più utile.

Ecco alcuni suggerimenti per utilizzare questo concetto:

  • Produrre documenti professionali inerenti al settore, mercato, commercio o nicchia
  • Ottenere collegamenti da domini di alta autorità
  • Coinvolgere esperti e fornire contenuti di qualità con informazioni utili
  • Mantenere i contenuti aggiornati
  • Ottenere recensioni
  • Mostrare le credenziali
  • Ottenere una pagina di Wikipedia
  • Lavorare per dimostrare la propria esperienza a Google

5. SEO Trends: Informazioni sui dati strutturati

I dati strutturati stanno diventando sempre più vitali e consentono ai contenuti di essere compresi meglio dai motori di ricerca.

Google offre uno strumento di test per i dati strutturati da utilizzare per familiarizzare con il concetto e iniziare ad applicare tale tecnica per il sito web e le pagine di destinazione.

Questo aiuta a fornire risultati più completi e pertinenti dal sito web o dalle pagine di destinazione per apparire in SERP.

Un risultato coerente ottiene senza dubbio più visibilità e quindi maggiore attenzione da parte degli utenti, il che significa che anche il CTR aumenta significativamente.

La frequente disponibilità di risultati di qualità da un domino sullo schermo dell’utente lascia un impatto duraturo e aiuta anche a creare autorità agli occhi del pubblico appartenente ad una determinata nicchia di mercato.

6. Importante: compatibilità con i dispositivi mobili

Secondo le maggiori statistiche di mobile marketing, il 55% di tutto il traffico web è generato da Smartphone, mentre il 61% dei consumatori ha maggiori probabilità di acquistare da siti mobile-friendly.

Inoltre, è oramai noto che oltre il 96% delle persone utilizza Google quando esegue ricerche su dispositivi mobili.

Queste statistiche parlano da sole con oltre 3,5 miliardi di utenti Smartphone in tutto il mondo e risulta ovvia la necessità di rendere il sito web compatibile con i dispositivi mobili.

Ecco alcuni suggerimenti per iniziare:

  • Dare la priorità alla velocità del sito web
  • Rendere il sito reattivo
  • Mantenere i progetti web semplici
  • Utilizzare lo strumento di test di ottimizzazione mobile di Google per ulteriori consigli

7. SEO Trends: Prevedere parole chiave a coda lunga

Le parole chiave a coda lunga rappresentano oltre il 70% di tutte le ricerche web.

SEO Trends Long Tail Keyword

Possono aiutare a superare la concorrenza, inoltre sono il modo in cui le persone utilizzano effettivamente la ricerca su Internet.

Le parole chiave a coda lunga offrono maggiore contesto ai tuoi contenuti e forniscono anche migliori tassi di conversione con una media del 36%.

Ecco alcuni suggerimenti per trovare parole chiave a coda lunga:

  • Utilizzare i suggerimenti e le varianti di Google come fonte per le parole chiave a coda lunga
  • Anche le ricerche correlate a Google sono una buona fonte
  • Ottimizzare i contenuti per le domande pratiche
  • Estrarre le analisi e i rapporti sulle query di ricerca per ulteriori approfondimenti
  • Cercare ulteriori argomenti su vari siti di domande e risposte

8. Analizzare l’intento di ricerca

Secondo studi recenti, l’ottimizzazione dei contenuti di ricerca ha portato a un aumento di oltre il 600% del traffico organico per alcune pagine di destinazione in appena sei mesi.

L’intento di ricerca è il motivo alla base della query di una persona. È correlato alle cose che gli utenti vogliono imparare, trovare o acquistare.

Sebbene Google intenda fornire il risultato più pertinente alle domande degli utenti, sappiamo già che BERT e tecnologie come la PNL stanno crescendo e migliorando con il passare del tempo.

Gli studenti che optano per il servizio di scrittura dei compiti lo capiscono già e ne fanno pieno uso per fare le proprie domande online. Il futuro della ricerca sarà quindi fortemente influenzato dall’intento dell’utente o dall’intento di ricerca.

9. Maggiore qualità dei contenuti

Il contenuto è sempre stato e sarà sempre il re, sia in forma scritta, animato o che utilizzi il formato video-audio.

I contenuti interattivi, così come l’uso delle infografiche, sono incredibili magneti per il traffico.

Recenti analisi affermano che il 91% dei marketer B2B utilizza il content marketing per raggiungere i clienti, mentre l’86% dei marketer B2C considera il content marketing la propria strategia chiave.

Il content marketing si concentra sulla creazione e distribuzione di contenuti coerenti, pertinenti e di valore per gli utenti internet.

Ecco alcuni suggerimenti da seguire:

  • Rimanere originali astenendosi dal plagio
  • Fornire soluzioni alle richieste degli utenti
  • Rendere i contenuti facili da leggere e digeribili per gli utenti
  • Includere aiuti visivi per supportare il contesto dei contenuti
  • Fornire suggerimenti pratici per aiutare a risolvere le domande degli utenti
  • Mantenere i contenuti aggiornati e ricavare fatti da fonti credibili

10. SEO Trends: Strategia di video marketing

I video, al giorno d’oggi, sono probabilmente i media più popolari utilizzati dagli utenti online.

Secondo le ultime statistiche di marketing video, YouTube ha oltre un miliardo di utenti e l’82% degli utenti di Twitter guarda i contenuti video.

Con oltre 30 milioni di utenti giornalieri attivi, più di 1 miliardo di video vengono guardati su YouTube ogni giorno. Ecco quanto è grande il mercato dei video.

Per iniziare con una strategia di marketing video, ecco alcuni consigli:

  • Creare tutorial o video dimostrativi incentrati sull’intento dell’utente
  • Ottimizzare i video con contenuti SEO
  • Includere potenti CTA
  • Rimanere per la maggior parte informativi e solo leggermente vendendo
  • L’inizio del video è il più importante
  • Terminare con una nota alta

11. SEO Trends: Ottimizzare la ricerca vocale

Le statistiche in merito alle modalità di ricerca sul WEB ci dicono che il 27% della popolazione online utilizza la ricerca vocale su dispositivi mobili.

Negli Stati Uniti oltre un terzo della popolazione utilizza mensilmente l’assistenza vocale e inoltre oltre la metà di tutti gli utenti Smartphone utilizza già la tecnologia di ricerca vocale.

Ecco come iniziare:

  • Le parole chiave per la ricerca vocale sono più lunghe e colloquiali
  • Normalmente si tratta di domande, ad esempio “Quali sono le tendenze SEO per il prossimo anno?”
  • Gli elenchi e le ricerche locali hanno la precedenza
  • Ottimizzare i contenuti per ottenere risposte esaurienti
  • Includere domande frequenti per le pagine dei prodotti e i blog
  • Utilizzare un linguaggio colloquiale per i contenuti

Conclusioni

Ogni azienda nel mondo con una presenza online sta cercando tattiche SEO migliori e più incisive per ottenere più traffico e generare più vendite.

Spero che questi suggerimenti sui SEO Trends per il 2021 ti possano aiutare a fare le scelte giuste per la tua strategia SEO e non esitare a contattarci per ulteriori approfondimenti o richieste.

ST
 

Sintesi dei Contenuti

Target e Buyer Persona

Come definire il target di vendita

Selezionare il Target in modo corretto è fondamentale perché ci permette di individuare quella parte di pubblico che è più in sintonia con il nostro brand, che ci seguirà e ci ascolterà più volentieri e che sarà più interessata alla nostra proposta di valore.

Leggi Tutto »
Piano editoriale

Il piano editoriale

Il piano editoriale è il documento che riassume il posizionamento tematico dei nostri contenuti e le principali linee guida per costruirli e gestirli.

Leggi Tutto »